Offerta Formativa PDF Stampa E-mail

SALOTTO ACCOGLIENZA

Per un gruppo scolastico, arrivare a Serra San Quirico è sempre una piccola avventura. l'esperienza quasi trentennale ci ha detto come sia importante il senso dell'accoglienza. Così importante e significativo, tanto che gli abbiamo dedicato più di una riflessione all'interno dello staff. Nasce così il salotto dell'accoglienza, ovvero un vero e proprio momento strutturato della Rassegna, in cui ogni classe verrà accolta per conoscerne i bisogni, le aspettative, le problematicità: ma anche per comunicare il nostro progetto della permamnenza, che cosa accadrà e come vogliamo che accada. Il parlare.


LABORATORIO TEATRALE

Le attività di laboratorio teatrale proposte alla Rassegna Nazionale di Serra San Quirico sono brevi momenti di lavoro pratico sul fare teatro. Sono percorsi personali e personalissimi, che gli operatori teatrali, provenienti da differenti regioni italiane, propongono ai partecipanti.
Questi percorsi sono veri e propri cammini teatrali, esplorazioni laboratoriali che si compiranno all'insegna della ricerca di un atto comunicativo. All'interno di ognuna di queste esplorazioni potremo incontrare le tecniche, il training, i metodi, gli stili e le poetiche ma saranno sempre affiancati dalla personale e originale voglia di comunicare di chi li propone.
Perchè, come ripetiamo da sempre "il fare esperienza è un momento fondante della formazione e della relazione". E cosa può essere meglio del gioco del teatro, luogo dello scambio, della complicità, del rapporto con gli altri e della comunicazine per praticare questa massima?


OFFICINE

L'attività di officina ha la medesima struttura di un laboratorio teatrale ma identifica un tema preciso di lavoro e tenta di approfondirlo al fine di produrre, nell'arco di quattro-cinque ore o più di intenso lavoro, una breve dimostrazione finale.
L'officina teatrale è condotta da un operatore esperto dell'A.T.G. e vuole offrire ai partecipanti un percorso più approfondito e rivolto alla messa in spazio. Il risultato prodotto dalle officine sarà presentato durante i giorni della Rassegna.
 

SALOTTO TEATRALE

Sedimentata l'eccitazione, molte ore dopo lo spettacolo, il gruppo-classe viene chiamato ad incontrarsi con gli operatori che hanno fatto da spettatori. Qui si incontrano modi e mondi diversi di fare, vedere, parlare di Teatro Educazione.
Nella misura di un confronto sempre formativo, ma con l'assertività e la sincerità di un rapporto educativo, si scambiano impressioni, elaborazioni, riflessioni, critiche, valutazioni.
Questo è il momento della crescita nella consapevolezza, dopo "il fare". Un salotto, ormai diventato momento fondativo della Rassegna, dove si scoprono o si riscoprono i valori del vissuto, non solo quello del palcoscenico.

 
< Prec.   Pros. >