Il Siparietto PDF Stampa E-mail

IL SIPARIETTO

Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola 2008

19 Aprile – 10 Maggio 2008

     I Siparietti della Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola 2008  sono ONLINE   
      

Il Siparietto è…

  • il quotidiano della Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola
  •  il diario di bordo della Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola di Serra San Quirico
  •  uno strumento di approfondimento
  •  un’occasione per testimoniare il confronto tra le scuole partecipanti
  •  un occasione per testimoniare il confronto tra le scuole e lo staff della Rassegna
  •  un occasione di confronto e di incontro tra tutti i componenti dello staff della Rassegna
  •  un’occasione di approfondimento e confronto di tutti i progetti e gli eventi che a Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola propone durante i suoi 21 giorni di vita

Obiettivi

  • Garantire i contatti con uffici stampa e corrispondenti delle maggiori testate giornalistiche nazionali e dei quotidiani locali di ogni scuola presente alla Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola. Questo perché la scuola che partecipa alla Rassegna Nazionale di Serra San Quirico ci richiede di vedersi pubblicare articoli di giornale che raccontino la loro esperienza a Serra San Quirico, nel loro paese, nella loro regione: dalla Sicilia, piuttosto che dalla Lombardia, piuttosto che dalla Toscana, piuttosto che dalla Sardegna ecc.
  • Recensione di tutti gli spettacoli (Da 50 a 60 ogni anno) della scuole partecipanti, seguendo i canoni del Teatroeducazione
  • Cronaca della permanenza della scuole partecipanti a Serra San Quirico
  • Cronaca della permanenza dello staff e Serra San Quirico durante la Rassegna
  • Interviste agli insegnanti
  • Interviste agli operatori teatrali dallo staff della Rassegna
  • Interviste agli operatori teatrali e ai registi delle scuole che partecipano alla Rassegna
  • Interviste agli studenti delle scuole partecipanti alla Rassegna e raccolta delle loro impressioni
  • Approfondimenti Tematici
  • Formazione sulle tecniche  giornalistiche comuni curata dal Responsabile dell’Ufficio Stampa dell’Associazione Teatro Giovani
  • Tematiche della teatralità e del Teatroeducazione
  • Personaggio Guida della Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola (Cyrano de Bergerac) 2008
  • Tematiche di riferimento contenute, proposte da tutti gli spettacoli
  • Tecniche di Scenografia in collaborazione con gli studenti dell’Accademia di Belle Arti Brera
  • Tecniche di Led Design e di Audio Design in collaborazione con i tecnici luci ed audio

e ancora...

  • Aggiornamenti su arrivi e partenze dei componenti dello staff durante i 21 giorni di Rassegna
  • Interviste ai cittadini e alle autorità della cittadina sede della Rassegna al fine di rilevare il rapporto con questo progetto
  • Calendario degli appuntamenti e degli spettacoli del giorno dopo
  • Approfondimenti e interviste nelle giornate dedicate ai progetti che il “Progetto Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola propone.
  • Ideazione e cura di rubriche “passatempo”
  • Contatti con gli insegnanti delle scuole di tutta Italia
  • Contatti con i giornalisti delle testate di ogni regione d’Italia


Perchè lo stagista

Il Siparietto consente a chi decide di lavorarci come stagista, di ricoprire tutti i ruoli, i compiti e le mansioni di una qualsiasi redazione di quotidiano o settimanale. Questo perché, essendo la Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola un progetto sperimentale, anche una sua sezione come “Il Siparietto” è un progetto sperimentale. Pertanto, la “redazione” de “Il Siparietto” è completamente composta di stagisti, i quali, di volta in volta, seguendo una progettualità definita, si alterneranno nei ruoli di:
Caporedattore
Redattore
Giornalista
Corrispondente
La logica del coordinamento e i tempi di questo lavoro all’inizio vengono dati dal Responsabile Artistico, dal Direttore della Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola e del Responsabile Organizzativo. Questo solo all’inizio, non oltre la prima settimana perché, poi, gli stagisti saranno messi nella condizione di fare tutto autonomamente e le figure sopracitate, svolgeranno solamente il ruolo di supervisione e guida.

 
< Prec.   Pros. >